Vai al contenuto
Home » Articoli Gratuiti » Revisori » Revisori Enti Locali. La Corte dei Conti interviene sugli errori nei Questionari

Revisori Enti Locali. La Corte dei Conti interviene sugli errori nei Questionari

Home » Articoli Gratuiti » Revisori » Revisori Enti Locali. La Corte dei Conti interviene sugli errori nei Questionari

Revisori Enti Locali. Gli errori nella compilazione dei questionario alla Corte dei Conti

Cosa accade se l’Organo di controllo trasmette alla Corte dei Conti un questionario che contiene degli errori ?

Cercheremo di rispondere parzialmente a questa domanda, partendo da una interessante Deliberazione della Corte dei Conti.

La Deliberazione della Corte dei Conti

La Sezione Regionale di controllo per la Basilicata, in esecuzione delle attività di controllo relative alle informazioni contenute nel questionario relativo al rendiconto dell’esercizio finanziario 2020, ha recentemente pubblicato una Deliberazione nella quale, tra le altre cose, sono stati degli errori nella compilazione del Questionario.

In particolare,

nel paragrafo 14, “Errori nella compilazione del questionario e della relazione

Dall’esame del questionario e della relazione, nonché dall’istruttoria espletata, sono emersi errori e omissioni nella compilazione da parte dell’Organo di revisione con particolare riguardo:

  1. agli equilibri;

…omissis…

La Sezione, alla luce degli errori innanzi descritti e chiariti in sede di riscontro alla nota istruttoria con conseguente superamento delle rilevate criticità, sottolinea la necessità che l’Organo di revisione, nel compilare i questionari e nel redigere le relazioni, adempia ad un preliminare dovere, e cioè quello di rendere informazioni “verificate” e
corrispondenti ai dati effettivi.

Si ricorda, infatti, che la corretta e veritiera compilazione dei questionari sui rendiconti degli enti locali risponde ad uno specifico obbligo di legge, ai sensi dell’art. 1, commi 166 e ss., della L. n. 266/2005, e ciò in quanto ‹‹ Le “Linee guida” e il questionario costituiscono un supporto operativo fondamentale….anche per le Sezioni regionali di controllo nelle verifiche che, per espresso disposto normativo, sono dirette a rappresentare – agli organi elettivi degli enti controllati – la reale ed effettiva situazione finanziaria o le gravi irregolarità riscontrate nella gestione dell’ente….L’attività svolta dalle Sezioni regionali, in sinergia con quella di revisione contabile, costituisce un indispensabile supporto informativo per un’adeguata e completa rappresentazione dei profili gestionali di maggior rilievo (efficacia della spesa, livello di realizzazione delle politiche di settore, rischi connessi alle gestioni in disavanzo, misure correttive da adottare)›› (cfr. Corte dei conti, Sezione delle Autonomie, deliberazione n. 7/SEZAUT/2021/INPR).

Questa Sezione ha già evidenziato più volte che ‹‹tale “ausilio obbligato” deve essere svolto con la “diligenza del mandatario”, assicurando – ed assumendo la piena responsabilità al riguardo la veridicità, correttezza e completezza dei dati e delle informazioni trasmesse. Si ricorda, infatti, sul punto che ai sensi dell’art. 240 TUEL “I revisori rispondono della veridicità delle loro attestazioni e adempiono ai loro doveri con la diligenza del mandatario” e che ai sensi del postulato n. 5 (principio di veridicità attendibilità, correttezza e comprensibilità) dell’Allegato 1 richiamato all’art. 3, comma 1, del Dlgs 118/2011 “(..) I documenti contabili che non rispettano il principio della veridicità e tutti gli altri principi allo stesso collegati, non possono acquisire il parere
favorevole da parte degli organi preposti al controllo e alla revisione contabile
”›› (cfr. Corte dei
conti, Sez. Reg. Contr. Basilicata, deliberazioni n. 41/2021/PRSE e n. 49/2018/PRSE).
Si raccomanda, pertanto, di prestare particolare attenzione alla compilazione dei questionari e alla redazione delle relazioni con la rappresentazione di dati precisi, concordanti, attendibili e veritieri, alla luce delle correlate responsabilità
.

Sintesi

La Corte dei Conti ha richiamato l’attenzione dell’organo di controllo in merito agli obblighi di fornire, anche nella compilazione dei questionari, informazioni veritiere e verificate.

I revisori, infatti, rispondono della veridicità delle loro attestazioni.

In tale contesto, i revisori, alla luce delle correlate responsabilità, sono pertanto chiamati, anche nella compilazione del questionario a fornire dati:

  • precisi
  • concordanti
  • attendibili
  • veritieri.

Link alla Deliberazione

Cliccare qui per accedere alla risorse

Il Parere dei revisori sulla proposta di Regolamento del Servizio di Economato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizia
Serve aiuto ?
Salve 👋
come possiamo aiutarla ?