Vai al contenuto
Home » Articoli Gratuiti » PA » La Corte dei Conti sulla mancata certificazione del Fondo del salario accessorio da parte dei Revisori

La Corte dei Conti sulla mancata certificazione del Fondo del salario accessorio da parte dei Revisori

La certificazione dei Revisori del Fondo decentrato salario accessorio
La certificazione dei Revisori del Fondo decentrato salario accessorio

Introduzione

La Corte dei Conti sulla mancata certificazione del Fondo del salario accessorio da parte dei Revisori.

Nella recente deliberazione n. 71/2023/PRSE, la Sezione regionale di controllo della Corte dei Conti del Piemonte ha sottolineato il ruolo di grande rilevanza svolto dai revisori dei conti nel completamento del processo legato alla contrattazione integrativa. Questo ruolo è strettamente connesso al controllo che i revisori esercitano sulla coerenza dei costi legati alla contrattazione integrativa con i vincoli finanziari, oltre che alla certificazione dei relativi oneri.

Cosa dice la Corte dei Conti sulla mancata certificazione del Fondo

Dall’esame del questionario al consuntivo 2021 i giudici hanno rilevato che un Comune piemontese che provveduto ad effettuare la costituzione del fondo per il salario accessorio senza la certificazione da parte dell’Organo di revisione e che l’Ente ha provveduto entro il 31 dicembre 2021 a sottoscrivere l’accordo decentrato integrativo, ma quest’ultimo non reca il parere dell’Organo di revisione.

I punti salienti di questa deliberazione riguardano quindi:

  • la mancata certificazione del fondo del salario accessorio da parte dei revisori
  • il mancato rilascio del parere sull’ipotesi di accordo decentrato sottoscritto dall’Ente e dalle Organizzazioni Sindacali, da parte dei revisori.

I Giudici partendo dall’allegato n. 4/2 del Decreto Legislativo n. 118/2011, nel punto 5.2, lettera a), fanno notare che il principio contabile prevede che

alla fine dell’esercizio, nelle more della sottoscrizione della contrattazione integrativa, sulla base della formale delibera di costituzione del fondo, vista la certificazione dei revisori, le risorse destinate al finanziamento del fondo risultano definitivamente vincolate.

L’importanza delle fasi per la Corte dei Conti

La Corte dei Conti, evidenzia, inoltre che:

«in merito alla regolare costituzione del fondo, la giurisprudenza contabile ha sottolineato l’importanza fondamentale di ogni fase, che deve essere completa in tutti i passaggi, ivi compreso quello della certificazione da parte del revisore.

In particolare, è stato precisato che “La seconda fase consiste nell’adozione dell’atto di costituzione del fondo che ha la funzione di costituire il vincolo contabile alle risorse e svolge una funzione ricognitiva in quanto è diretta a quantificare l’ammontare delle risorse. Tale atto […] deve essere formale e di competenza del dirigente e, inoltre, deve essere sottoposto a certificazione da parte dell’organo di revisione” (cfr. Sezione controllo per il Friuli-Venezia Giulia 29/2018/PAR, Sezione controllo per il Molise n.15/2018/PAR e n. 218/2015/PAR e Sezione controllo Veneto delibera n. 263/2016)» (Sez. Liguria, n. 20/2021).

Conclusioni

Nell’ambito delle proprie verifiche e dei propri controlli, la Corte dei Conti, hanno provveduto ad operare le opportune verifiche, e, in adunanza il Responsabile finanziario ed al Revisore dei conti hanno confermato
il rispetto dei vincoli di spesa sopra richiamati, seppur in mancanza della prescritta certificazione.

In conclusione la Corte dei Conti:

  • accerta la costituzione del fondo per il salario accessorio e la sottoscrizione dell’accordo decentrato integrativo senza l’acquisizione della necessaria certificazione e del previsto parere dell’Organo di revisione, in violazione della normativa vigente in materia e della giurisprudenza contabile richiamata.
  • accerta la violazione del principio contabile 5.2 – allegato 4/2 al D.Lgs. n. 118/2011 – nella parte riferita al trattamento accessorio e premiante.

Dopo aver esaminato attentamente i passaggi precedenti, è evidente che la certificazione del fondo per il salario accessorio riveste un ruolo cruciale nelle procedure relative alla contrattazione integrativa.

In conclusione, è fondamentale riconoscere il valore cruciale della certificazione del fondo per il salario accessorio come mezzo per garantire la trasparenza finanziaria e la conformità alle normative.

La Corte dei Conti sulla leale collaborazione tra l’Ente e l’organo di revisione

Gli stessi giudici ricordano infatti che:

Come precisato dalla giurisprudenza, «viene ritenuta imprescindibile la funzione di controllo sulla sostenibilità dei costi derivanti dall’adozione del contratto integrativo e sulla conformità degli stessi ai vincoli di legge in generale e di bilancio in particolare, specie in relazione ai trattamenti accessori»; per di più, il mancato inoltro delle relazioni all’organo di revisione contabile determina un vulnus per l’intero procedimento in esame, «oltre a far trasparire l’evidente violazione del principio di leale collaborazione tra gli organi di gestione dell’ente e l’organo di revisione contabile del medesimo ente»

Potrebbe anche interessarti

Se ti interessa il tema della costituzione dei fondi del salario accessorio ed in particolare cosa succede in caso di mancata costituzione del fondo entro l’anno di riferimento, ti consigliamo di leggere questo approfondimento.

La mancata costituzione del Fondo Decentrato. Dai principi contabili alla Corte dei Conti

Se invece ti interessa ricevere una consulenza sulla costituzione del fondo delle risorse decentrate, clicca pure qui.

La Deliberazione della Corte dei Conti – Il documento pdf


Quali sono gli errori da evitare nella costituzione del Fondo decentrato ?

Rispondiamo a questa e molte altre domande nel corso completo sulla costituzione del Fondo decentrato dopo il CCNL del 16.11.2022. Aggiornato con i recenti orientamenti ARAN, pareri MEF e Deliberazioni della Corte dei Conti

Compila il form per ricevere il programma dettagliato

Programma del corso

– Introduzione

– La Gestione del fondo per Fasi

– Normativa di riferimento

– I limiti del salario accessorio

– La costituzione del fondo decentrato – Concetti iniziali

– Come di calcola il Monte Salari

– Fondo Decentrato – Risorse Stabili

– Fondo decentrato – Risorse stabili – L’art.79, comma 1, lett. a)

– Fondo decentrato – Risorse stabili – L’art.79, comma 1, lett. b) – Euro 84,50 persona

– Fondo decentrato – Risorse stabili – L’art.79, comma 1, lett. d)

– Fondo decentrato – Risorse stabili –  L’art.79, comma 1-bis

– Fondo Decentrato Integrativo – Risorse Variabili

– Fondo decentrato – Risorse variabili – L’art.79, comma 2, lett. a)

– Fondo decentrato – Risorse variabili – L’art.79, comma 2, lett. b)

– Fondo decentrato – Risorse variabili – L’art.79, comma 2, lett. d)

– Fondo decentrato – Risorse variabili – L’art.79, comma 3 – 0,22 per cento M.S.

– Fondo decentrato – Risorse variabili – L’art.79, comma 5

– Fondo decentrato – L’art.79, comma 6

– Fondo Decentrato – Incremento del personale in servizio

– Esempio completo

– Errori da Evitare

– Pareri ARAN, rilievi MEF e Deliberazioni Cdc

Risorse del corso

– 20 Video di formazione

– 7 ore di formazione fruibile 24/h, 7 giorni su 7

– Oltre 50 file Pdf contenenti le slide dei vari moduli formativi insieme al materiale didattico analizzato nel corso (PDF)

– La Normativa e gli orientamenti (PDF)

– Oltre 10 file excel di esempio di calcolo dell’applicazione concreta dei vari istituti contrattuali che alimentano il Fondo decentrato (parte stabile e parte variabile) insieme con la determinazione del calcolo per il rispetto del limite del salario accessorio (EXCEL)

– n.1 caso pratico contenente la simulazione completa della costituzione del fondo decentrato  (EXCEL)

Possibilità di inviare quesiti al docente.

Modalità di iscrizione e fruizione

Il corso si svolge in modalità asincrona

Per iscriversi compilare il form presente al link seguente

Cliccare qui

oppure inviare un’email a segreteria@personaleentilocali.it

Costo

Il costo di iscrizione è pari ad Euro 447,00.

Il costo include l’accesso per 12 mesi a tutti i contenuti del corso, oltre agli aggiornamenti che verranno rilasciati nel corso del medesimo periodo.

I contenuti del corso sono infatti dinamici e verranno aggiornati con il rilascio di email e contenuti esclusivi all’interno della piattaforma.

Inizia
Serve aiuto ?
Salve 👋
come possiamo aiutarla ?